Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

LOGO FITET okIl Consiglio Federale si è svolto venerdì e sabato nella sede della FITeT. In apertura è stato approvato il verbale dell’ultimo Consiglio del 21 e 22 settembre.

Nelle sue comunicazioni il presidente Renato Di Napoli ha reso noto che il Coni e il Cip hanno confermato gli importi dei contributi della scorsa stagione, fatto salvo che, a fronte di progetti specifici, potranno essere riconosciuti, come già avvenuto in passato, finanziamenti straordinari.

È stato ottenuto anche un contributo dall’Ittf, per la cessione dei diritti di sponsorizzazione relativi ai Campionati Mondiali Juniores di Riva del Garda.

È poi stato stipulato un accordo di sponsorizzazione della maglia della Nazionale con l’azienda Tms per l’intero quadriennio e si sta lavorando per acquisire nuovi sponsor che appoggino la Federazione.

Assieme al segretario generale Giuseppe Marino, il presidente ha incontrato nei giorni scorsi l’assessore allo Sport di Terni Emilio Giacchetti, che ha confermato l’intenzione della Fondazione Carit di sostenere economicamente l’organizzazione di future manifestazioni. Sono state ottenute assicurazioni sulla possibilità di accelerare le tempistiche per la posa del tappeto di gioco nella seconda palestra.

Di Napoli, con la consigliera Michela Brunelli e il direttore tecnico Alessandro Arcigli, ha anche avuto un colloquio con l’assessore allo Sport di Verona Filippo  Rando, che ha manifestato la volontà dell’amministrazione di ospitare all’interno del PalaMasprone un Centro Federale residenziale per gli atleti paralimpici in vista dei Giochi di Tokyo 2020.

Il Trofeo Transalpino, manifestazione ideata da Edith Santifaller e Gianfranco Trovò che conta oltre 30 anni di storia, diventerà un evento itinerante, ospitato a turno dalle Regioni situate ai piedi delle Alpi, italiane o straniere, e sarà organizzato dalla Federazione a partire dal 2018.

A Terni si sono riunite la Commissione degli Organi Periferici e la Commissione Atleti.

La Commissione Progettazione Europea continua a lavorare ed è stata definita una bozza di progetto da presentare entro il 5 aprile 2018, che coinvolgerà anche altre due Federazioni. Sarà finalizzato alla formazione di dirigenti, atleti e tecnici.

Ieri si è svolta a Torino la seconda selezione/formazione del progetto di promozionale “Ping Pong 4 All”.

Per quanto riguarda i Mondiali Juniores, la Federazione ha ricevuto i complimenti dal presidente internazionale Thomas Weikert ed europeo Ronald Kramer e da parte delle delegazioni partecipanti. La società Garda Trentino si è proposta di collaborare per altri eventi in futuro, da organizzare sempre a Riva. Una possibilità in tal senso potrebbe essere rappresentata dalla candidatura per i Campionati Europei Veterani del 2021. La presentazione della domanda dovrà avvenire all’Ettu entro il 31 marzo

Di Napoli ha ricordato che ai Mondiali Matteo Mutti ha ottenuto un grandissimo risultato, centrando i quarti di finale e anche Jamila Laurenti si è comportata molto bene. La squadra femminile ha conquistato un ottimo tredicesimo posto.

Mutti è stato molto competitivo anche alla prova europea di qualificazione alle Olimpiadi Giovanile e al momento è la prima riserva. Laurenti precedentemente si era messa al collo le medaglie d’oro nel doppio misto e di bronzo a squadre al World Cadet Challenge.

I pongisti paralimpici hanno vinto due bronzi individuali con Giada Rossi e Federico Falco e l’argento a squadre con Amine Kalem e Samuel De Chiara ai Campionati Europei assoluti e una miriade di medaglie agli Europei Giovanili di Genova.

È arrivato il primo stock di materiale da parte della Stag di 73 aree di gioco e 3.000 metri quadrati di superficie di gara. La stessa società indiana si è dichiarata interessata a sponsorizzare anche alcuni club italiani di alto livello, atleti e coach, attraverso la fornitura di materiali sportivi. 

Il presidente ha concluso, con il direttore tecnico giovanile Matteo Quarantelli, e in alcune occasioni con il consigliere Sergio Pezzanera, i meeting di confronto con i vari Comitati Regionali e ha potuto apprezzare un grande desiderio di coinvolgimento.

Per quanto riguarda il progetto “Racchette di classe”, le società che hanno scelto di aderire al progetto sono circa 130, quasi il 25% del totale, e questa è la migliore dimostrazione dell’interesse e della voglia di fare che emergono dal territorio. 

La Fondazione Città della Speranza, impegnata nel sostegno all’assistenza e alla ricerca scientifica in ambito pediatrico, ha chiesto di poter veicolare il suo logo nelle iniziative sportive della FITeT e il Consiglio ha approvato.

Il consigliere Luca Malucchi ha illustrato la proposta di convenzione, nata grazie all’interessamento di Marco Malvaldi, con l’Istituto Confucio, che collabora con la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, e la società Acsi Pisa. Nella seconda metà del mese di luglio si prevede di organizzare un campus, che abbia l’obiettivo di promuovere l’apprendimento della lingua cinese attraverso la pratica dell’attività sportiva del tennistavolo. Il Consiglio ha accettato di sostenere l’iniziativa.

Di Napoli ha ricordato che il consigliere Domenico Giordani ha ricevuto nei giorni scorsi la Stella d’Oro al merito sportivo. Con lui sono stati premiati Bruno Di Folco con la Stella d’argento, Mario Fortuna  e Domenico Scatena con la Stella di bronzo e Chiara Colantoni con la Medaglia di bronzo al valore atletico.

Domani Michela Brunelli, Giada Rossi, Federico Falco e Andrea Borgato riceveranno il Collare d’oro al merito sportivo paralimpico, alla presenza del presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni, per le loro vittorie ai Campionati Mondiali a squadre. 

Il responsabile delle classifiche Antonio Arisi ha spiegato il metodo di definizione delle graduatorie. Il Consiglio ha approvato di modificare da gennaio, con pubblicazione il 1° febbraio, i coefficienti di calcolo, con lo scopo di rendere più uniformi le fluttuazioni delle posizioni degli atleti sulla base dei risultati conseguiti.

Sono poi state ratificate le deliberazioni del presidente. Per quanto riguarda il settore tecnico il dt giovanile Quarantelli ha spiegato i criteri che regolano l’assegnazione dei contributi ai vari Comitati Regionali.

Sul fronte tecnico paralimpico i Campionati Italiani sono stati spostati dal periodo 13-15 aprile all’8-10 giugno, sempre al Palasport di Lignano Sabbiadoro.

Il Lignano Master Open, considerata la revisione dei criteri internazionali, è stato declassato da fattore 40 a fattore 20. Sarà però presente una commissione classificatrice, che consentirà a nuovi atleti di ottenere la classificazione.  Si svolgerà dal 13 al 18 marzo a Lignano.

Il progetto europeo sta andando avanti e l’1-2-3 febbraio si svolgeranno a Messina tre conferenze.

Per quanto riguarda il settore agonistico, la Coppa Italia e i Campionati Assoluti si svolgeranno a Terni, assieme agli Italiani Giovanili, mentre l’organizzazione dei tricolori di categoria e di quelli veterani sarà messa a bando.

Per la Coppa Italia, in programma il 26-27-28 gennaio 2018, è stato definito che, in caso di rinuncia, sarà ammessa la squadra avente la miglior classifica nella categoria della rinunciataria. Non potranno accedere due squadre della stessa società e a partecipare sarà la compagine della categoria maggiore. Gli otto team maschili e femminili saranno suddivisi in due gruppi, intitolati a Giuseppe Molina e Luciano Winderling, e si affronteranno fra loro, con le prime due di ogni raggruppamento che s’incroceranno in semifinale. Ogni confronto si svolgerà secondo la formula courbillon, con quattro singolari intervallati da un doppio. Ciascun atleta non potrà scendere in campo più di due volte. Uno dei due singolaristi disputerà anche il doppio.

Il dt Quarantelli ha chiarito che è terminata la fase di adesione dei club di tennistavolo e degli istituti scolastici al progetto “Racchette di classe”. La Federazione manderà alle società una comunicazione in cui sarà confermata la loro partecipazione e la data d’inizio dell’attività. Qualora non siano già stati effettuati gli abbinamenti agli istituti scolastici, sarà data una tempistica da rispettare per svolgerli. Entro febbraio si cercherà di completare l’attività a scuola, per definire poi la composizione dei gruppi che rappresenteranno le province nella manifestazione conclusiva.

Il prossimo Consiglio Federale sarà organizzato al Centro di Preparazione Olimpica di Forma il 2 e il 3 febbraio.