Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Gianfranco Paglia premio Invictus web2L'Italia, rappresentata dal Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa (GSPD), parteciperà  ai terzi Invictus Games, che avranno inizio domani a Toronto, in Canada. Gli atleti interessati sono 15, che si cimenteranno in nuoto, rowing, golf, atletica, tiro con l’arco, rugby in carrozzina e sitting volley.

A incitarli è il Ten. Col. Gianfranco Paglia, consigliere della FITeT che è il capitano del team:«Nella vostra vita avete già dimostrato quanto valete ed essere qui è una vittoria. Non importa quante medaglie ancora riuscirete a conquistare, ma ciò che conta è come lavorerete e cosa riuscirete a trasmettere continuando a servire e rappresentare il nostro Paese in un modo diverso, non solo indossando l’uniforme, ma anche in tuta ginnica. Il messaggio che continueremo a trasmettere alle nuove generazioni è che la disabilità non è un limite e che nella vita si possono raggiungere comunque risultati bellissimi».

I  Giochi militari paralimpici, organizzati dalla  Royal Fondation e dalla Help for Heroe, sono nati nel 2014 La prima edizione si è svolta a Londra e la seconda a Orlando, in Florida. A Toronto sono coinvolte 17 Nazioni fra cui Stati Uniti, Inghilterra, Olanda, Afghanistan, Estonia, Canada, Australia, Italia, Romania e Ucraina, per un totale di 550 atleti. Lo scopo cardine degli Invictus Games è quello di fare qualcosa di concreto per i militari che hanno subito gravi menomazioni, servendo il proprio Paese, e di dare supporto a loro e ai loro familiari. Lo sport aiuta in questo ed è l’anello di congiunzione per la riabilitazione psicofisica.

Il 19 settembre il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha incontrato la squadra, consegnando la bandiera al Ten Col Paglia,  alla presenza del Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e del Capo di Stato Maggiore della Difesa,  Generale Claudio Graziano. «Rappresenterete l’Italia con lealtà e coraggio - ha commentato il Capo dello Stato - valori di cui avete già dato ampia prova nella vostra vita».  Nella stessa occasione, l’unica donna della squadra, il 1° Caporal Maggiore Scelto Pellegrina Caputo, ha consegnato al presidente Mattarella la mascotte del team italiano, ovvero un piccolo Gufo in tessuto, fatto a mano da lei stessa, che richiama il Tricolore italiano, simbolo di unità nazionale e che sarà scambiato amichevolmente con gli altri atleti internazionali, a margine delle gare. 

Nel 2014 a Londra il GSPD ha ottenuto 5 medaglie, di cui due d’oro, e a Orlando i podi sono stati ben 11, con 7 ori e 4 bronzi.