Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Stage a Matera TT Città dei Sassi e TT Torino luglio 2018Matera e Torino sono lontane, ma il tennistavolo annulla le distanze. Si sta svolgendo nella città lucana uno stage congiunto di preparazione tecnica e fisica, organizzato dal Tennistavolo Città dei Sassi e dal Tennistavolo Torino.

«Conosco bene il TT Torino - spiega il tecnico del TT Città dei Sassi Domenico Colucci - al quale sono approdato come giocatore quando avevo 18 anni, per trascorrervi cinque stagioni. Con il coach Andrea Paiola, c'è un bel rapporto di amicizia, essendo anche stati compagni di squadra. La collaborazione fra le due società è iniziata in occasione degli ultimi Campionati Italiani di categoria, nei quali con Andrea ci siamo divertiti a creare delle coppie di doppio misto. L'esperimento ha funzionato e ci ha permesso di vedere all'opera coppie interessanti anche in prospettiva futura, come quella composta da Federico Vallino Costassa e Teresa D'Ercole, che il prossimo anno saranno entrambi terza categoria. Abbiamo così deciso di organizzare insieme questo stage a Matera, che durerà fino al 10 luglio ed è a numero chiuso. Abbiamo scelto gli atleti di maggior interesse e in grado di sopportare un carico di lavoro molto intenso. Siamo una realtà giovane, che ha appena iniziato la sua terza stagione di vita, e siamo felici di poter interagire con il TT Torino, che ha invece alle spalle oltre 30 anni d'esperienza».

Dal capoluogo piemontese sono dunque arrivati a Matera Federico Vallino Costassa, Andrea Giai, Stefano Fanizza e Andrea Giulia Ricupito, mentre i giovani locali convocati sono stati Alessio Dell'Erba, Michele Longo, Leonardo Marcosano e Teresa D'Ercole. Si tratta di un gruppo che ha vinto parecchie medaglie ai recenti tricolori di categoria e giovanili. Nei prossimi giorni si uniranno alle sessioni alcuni pongisti delle zone limitrofe.

«Con Domenico - afferma Paiola - abbiamo programmato di effettuare due sedute di allenamento al giorno, una al mattino dalle ore 9,30 alle 12,30 e l'altra al pomeriggio dalle 16 alle 19. Ogni quattro sessioni abbiamo inserito una mezza giornata di pausa, per permettere ai ragazzi di recuperare le energie, considerata l'intensità dell'impegno, e di visitare la città, che è Capitale Europea della cultura per il 2019, e andare al mare».

Si tratta di un primo momento di incontro e di confronto fra i due club, che sarà certamente replicato in futuro.