Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Samuel De Chiara secondo allOpen di Spagna 2017È proprio quando non ha nulla da perdere, che un atleta riesce spesso a esprimere le sue migliori prestazioni. A Samuel De Chiara è accaduto questa mattina all'Open di Spagna, torneo a fattore 40. Nella semifinale del singolare di classe 8 aveva di fronte il cinese Zhao Shuai, campione paralimpico di Rio e n. 2 al mondo, e sulla carta era un match al di fuori della sua portata.

L'alfiere dell'Eppan Tischtennis Raiffeisen è andato in campo pronto a dare tutto e nel primo set ha sorpreso l'avversario (11-6). Non si è accontentato e nel secondo è riuscito a imporsi ai vantaggi (12-10).

Impossibile non attendersi la reazione del favoritissimo asiatico, che ha stentato a portare a casa il terzo parziale (12-10) e nel quarto ha prevalso più agevolmente (11-5).

Alla "bella" il pronostico era tutto per lui e sul 10-4 pareva difficile ipotizzare una rimonta dell'azzurro. Invece nel tennistavolo ogni tanto i sogni si avverano e quello di De Chiara di conquistare un risultato che vale una carriera si è concretizzato.

Con un recupero ai confini della realtà Samuel non ha lasciato scampo all'incredulo rivale e ha avuto la meglio per 13-11. In finale ha trovato l'altro cinese Ye Chao Qun, numero 6 del ranking internazionale, e ha disputato un altro ottimo match, cedendo per 3-1, in una sfida caratterizzata da un primo set lunghissimo (15-17, 6-11, 11-5, 8-11). Salirà dunque sul secondo gradino del podio, risultato di grandissimo prestigio.

Nel pomeriggio sarà già impegnato nella gara a squadra con il britannico Billy Shilton e alle 16,30 affronterà il russo Kostantin Kislitcyn e lo spagnolo Ricard Sabio Ruiz. Domani sarà opposto alle 10,45 agli ecuadoriani Paul Leonardo Polo Astudillo e David Bernardo Vasquez Corral e domenica alle 11,15 ai cinesi Zhao Shuai e Ye Chao Qun.

In classe 1-2 Federico Crosara e il polacco Tomasz Jakimczuk se la vedranno domani alle 10,45 con gli spagnoli Iker Sastre e Miguel Angel Toledo e alle 14,30 con gli altri iberici Ignacio Robles Lopez e Lazaro Rodriguez e domenica alle 10 con il cinese Wang Sheng e lo statunitense Sebastian Anthony De Francesco e alle 12,30 con il giapponese Nobuhiro Minami e il russo Evgenii Riazantcev.

In classe 6 Raimondo Alecci e il britannico Martin Robert Perry incontreranno oggi alle 15,30 gli svedesi Michael Robert Oskar Azulay e Peter Molander, domani alle 10,45 il croato Vjekoslav Gregorovic e il giapponese Junki Itai e domenica alle 11,15 i cinesi Chen Chao e Huang Jiaxin.