Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Singolare Maschile 50 60Fatai Adeyemo e Rosaria Mauriello (i podi nelle foto di Michele Castellani) sono ancora i campioni italiani Veterani dei singolari Over 50. L'alfiere del Circolo Prato 2010, testa di serie numero 1, è salito sul primo gradino del podio come già l'anno scorso a Lucera, ma questa volta ha dovuto lottare maggiormente.

In realtà la sua marcia verso la finale è stata incontrastata, non avendo lasciato set a Daniele Facci (11-4, 11-2, 11-7), del TT Athletic Club, Maurizio Valentino (11-6, 11-7, 11-1), dello Stet Mugnano, Riccardo Malpassi (11-6, 11-9, 11-8), del Gsd Invicta Pace Grosseto, e in semifinale ad Angelo Teatino (11-8, 11-7, 11-3), dell'Apuania Carrara.

In finale però ha trovato Marco Properini (TT Torre del Greco), numero 2 del seeding, al primo anno in categoria e campione uscente Over 40, ed è stata lotta dura, con Adeyemo avanti di due set (11-9, 11-9), rimontato (11-13, 9-11) e capace d'imporsi al quinto (11-7). Per lui si è trattato della settima finale consecutiva, dopo il successo del 2011 su Ivan Stoyanov, le sconfitte contro lo stesso Stoyanov, Giovanni Bisi e due volte contro Xu Fang e l'oro del 2016 su Giovanni Giorgione.

Prosperini, sulla strada verso il match decisivo, ha eliminato per 3-0 (11-8, 11-6, 13-11) Andrea Morante (Gds Invicta Pace Grosseto), per 3-0 (11-7, 11-3, 11-3) Roberto Bullo (Redentore 1971 Este), per 3-1 (6-11, 14-12, 11-6, 11-9) Marcello Cicchitti (Milano Sport) e nel penultimo turno per 3-0 (11-6, 11-2, 11-7) il suo compagno di società Gerardo Palladino, che ha dunque condiviso il terzo gradino del podio con Teatino.

Singolare Femminile 50 60Fra le donne Mauriello (Cral Comune di Roma) ha disputato la quarta finale di fila e ottenuto il terzo titolo in sequenza. Ha prevalso sempre per 3-0 nei quarti su Ivanna Sacco (11-3, 11-4, 11-4) e in semifinale su Lia Paola Condorelli (11-7, 11-2, 11-7), entrambe del TT L'Isola che non c'era, e in finale su Franca Silvestri (11-8, 11-4, 11-6), del Redentore 1971 Este, che aveva prevalso prima per 3-0 (11-1, 11-4, 11-5) su Tatiana Venderev (Cus Bergamo) e poi per 3-1 (4-11, 11-7, 11-6, 11-8) su Petra Fasolt (TT Lana). Medaglie di bronzo dunque per Condorelli e Fasolt. La premiazione è stata effettuata dal consigliere federale Gianfranco Paglia.