Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Esultanza Damiano Seretti foto Vincenzo Nicita MauroLa Top Spin Messina ha fatto valere il fattore campo e, nell'anticipo della quinta giornata di serie A1 maschile, ha battuto agevolmente per 4-0 l'A4 Verzuolo Tonoli-Scotta, priva del suo ucraino Yaroslav Zhmudenko.

Il match più equilibrato è stato il primo, che ha opposto Jordy Piccolin a Daniele Pinto, compagni di Nazionale e anche di allenamenti al Centro Federale di Formia. L'atleta di casa si è imposto per 3-0 (13-11, 12-10, 11-9) in una sfida in cui si è lottato punto a punto in tutti i parziali.

Nel primo, sul 10-8, Pinto ha annullato i due set-point e se ne è procurato uno a suo favore, non sfruttato, per poi cedere alla terza chance di Piccolin. Nel secondo il novarese ha annullato nuovamente due palle per chiudere al bolzanino e si è arreso alla terza. Nella terza frazione da 8-8 Piccolin è salito sul 10-8 e ha concretizzato il secondo match-point.

Nel secondo singolare Marco Rech Daldosso ha superato per 3-0 (11-5, 11-3, 11-5) Alessandro Baciocchi, al rientro dopo un infortunio e all'esordio stagionale. Nuovamente combattuto il terzo confronto, che Damiano Seretti (nella foto di Vincenzo Nicita Mauro) si è aggiudicato per 3-0 (11-7, 11-8, 12-10) su Mattia Garello.

Dopo aver sempre inseguito nel primo set, Garello è stato avanti nel secondo per 5-1 e nel terzo per 6-3, ma in entrambi i casi non ha sfruttato il vantaggio. Bravo Seretti a rimontare e a imporsi. Fra Rech Daldosso e Pinto, il mantovano non ha avuto problemi nei primi due parziali (11-3, 11-7), mentre nel terzo c'è stata lotta e il portacolori locale ha prevalso di misura (11-9).

In attesa delle altre tre gare di domani, i messinesi sorpassano in classifica i cuneesi, che rimangono a quota cinque, e con sei punti raggiungono al secondo posto l'Apuania Carrara, alle spalle della capolista Aon Milano Sport.

«Abbiamo ottenuto - commenta il presidente della Top Spin Giorgio Quartuccio - un successo importante contro la rivelazione del campionato, che,  anche se priva del suo straniero, è sempre avversaria temibile. I ragazzi sono stati encomiabili e oggi sono partiti con una carica fenomenale, non lasciando per strada neppure un set. Il nostro campionato finora ha detto che ci siamo e che possiamo ambire ai playoff».

Anche Rech Daldosso esprime soddisfazione:«Sapevamo che sarebbe stata una partita da prendere con le molle e averla vinta per 4-0, con il contributo di tutti coloro che sono andati in campo, è stato bello e fa ben sperare per il prosieguo della stagione. Tutti siamo riusciti a tenere alta la concentrazione nel corso dell'intero match. Per quanto mi riguarda, sono contento delle prestazioni, dopo che invece a Milano non ero riuscito a dare il meglio di me».