Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Apuania Carrara campione dItalia 2017 2018 2Nella prossima stagione agonistica l’USD Apuania Carrara sezione Tennistavolo,  fondata l’1 febbraio 1968, presso l’oratorio San Luigi di Carrara, dai quattro  pionieri dello sport Giorgio Petriccioli,  Carlito Volpi, Carlo Marchi e Maurizio Galassi, festeggerà i suoi primi 50 anni di storia. L’Apuania nacque come Polisportiva nel 1966 e nel 1968 venne costituita la sezione tennistavolo, che poi nel tempo è rimasta l’unica a portare avanti l’attività sportiva in modo continuativo fino ai nostri giorni. Durante i cinquant’anni varie sono state le discipline praticate: dal calcio, che fu la prima sezione, all’atletica, alla corsa campestre, alla scherma, alla pallavolo maschile e femminile, alla pallacanestro femminile. L’attuale sezione pongistica è l’unica rimasta, ma l’idea di polivalenza sportiva non è stata abbandonata e potrebbe tornare in auge.

Nel tempo la sezione tennistavolo è quella che ha costituito l’asse portante con risultati sportivi come la partecipazione a Olimpiadi, Mondiali, Europei, Giochi del Mediterraneo e tornei internazionali e la conquista di  medaglie continentali, tricolori e regionali da parte dei suoi tesserati. A squadre i quattro scudetti maschili e la recente Coppa Italia rappresentano il fiore all’occhiello. Grandi sono anche state le soddisfazioni organizzative, con lo svolgimento di Leghe Europee, campionati italiani e regionali e  tornei a vari livelli.

La società è stata insignita delle Stelle d’Argento e di Bronzo al Merito Sportivo del Coni e annovera ben sette dirigenti che possono fregiarsi ai vari livelli, per un totale complessivo di 12 riconoscimenti, delle Stelle al Merito del Coni: Ulisse Lavaggi e Claudio Volpi (oro), Carlito Volpi, Alessandro Merciadri e Grazia Bernardini (argento) e Marco Lavaggi, Massimo Petriccioli e Giancarlo Betti (bronzo).

L’attività continuativa è stata resa possibile dai presidenti e dai dirigenti che hanno dedicato volontariamente il loro tempo alla buona organizzazione societaria. A questo proposito, i presidenti della sezione tennistavolo sono stati Padre Aldo Cappello, Carlito Volpi, Ulisse Lavaggi, Alessandro Bernardi, Alessandro Merciadri e il neoletto Guglielmo Bellotti.

Il club non è mai venuto meno ai principi di solidarietà umana e ha sempre manifestato apertura verso etnie e culture diverse (nel tempo hanno vestito la maglia carrarese cinesi, slovacchi, russi, bielorussi, nigeriani, giapponesi, romeni, serbi, sloveni e croati). Rispettando il suo motto “l’uomo al servizio dello sport”, l’Apuania ha sempre tenuto alto il nome della  Città di Carrara.     

Ci sono dunque tutti i motivi per celebrare con trasporto il cinquantenario e i preparativi stanno già fervendo.