Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Podio singolare femminile di terza categoria Terni aprile 2018La bella cavalcata vincente di Daniela Nita Viorica ha aperto la due giorni agonistica al PalaTennistavolo "Aldo De Santis", organizzata dal Campomaggiore Terni. Nel singolare di terza categoria del terzo torneo della stagione, dopo i successi di Nicole Arlia (Tennistavolo Castel Goffredo) e di Nevena Kostova (Regaldi Novara), l'atleta dell'Alfieri di Romagna TT Edera, che era la testa di serie numero 6, ha fatto il vuoto.

Solo negli ottavi ha faticato per eliminare per 3-1 (11-6, 7-11, 13-11, 11-7) Alice Bisaccioni (Tennistavolo Valle Umbra), poi ha innestato il turbo e ha dominato per 3-0 (11-6, 11-4, 11-3) nei quarti Sara Messina (Polisportiva P.G. Frassati), per 3-0 (11-5, 11-3, 11-5) in semifinale Giulia Ciferni (Polisportiva P.G. Frassati) e per 3-0 (11-5, 11-9, 11-3) in finale Elisa Marzolla.

Anche la portacolori del Tennistavolo Savona è stata protagonista assoluta e da numero 4 del seeding si è arresa soltanto nel match decisivo. Negli ottavi ha regolato per 3-0 (11-4, 11-9, 11-6) Laura Bartolommei (Polisportiva San Giorgio Limito) e nei quarti è stata costretta alla "bella" (11-8, 9-11, 6-11, 11-8, 11-9) da Chiara Morri (Juvenes Repubblica di San Marino). Più agevole la sua vittoria per 3-1 (11-7, 10-12, 11-5, 11-6) in semifinale su Laura Galiano (Alfieri di Romagna TT Edera).

Quest'ultima nei quarti è stata brava a imporsi per 3-1 (11-8, 5-11, 14-12, 11-4) sulla capofila del tabellone Stella Frisone (Tennistavolo Savona). Kostova non è riuscita a fare il bis, dopo il primo posto di gennaio, e nei quarti, al primo impegno, è uscita per 3-1 (6-11, 11-7, 6-11, 8-11) per mano di Ciferni.

Prematura anche l'eliminazione di Irene Favaretto (Tennistavolo Vallecamonica), testa di serie numero 3, che negli ottavi ha trovato disco rosso nel match più lungo della competizione, terminato sul 3-2 (11-8, 5-11, 11-4, 8-11, 18-16) a favore di Messina.

Le premiazioni sono state effettuate da Maria Vittoria De Cesare, vicepresidente del Campomaggiore.