Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Podio doppio maschile AssolutoSul trono del doppio assoluto ci sono ancora Niagol Stoyanov (Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre) e Marco Rech Daldosso (Aeronautica Militare), che nella finale che ha completato la terza giornata dei Campionati Italiani hanno dominato per 3-0 (11-5, 11-1, 11-4) Daniele Pinto (Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre) e Antonino Amato (Top Spin Messina), confermando la vittoria della stagione passata a Riccione.

Rech Daldosso, che è un vero recordman della specialità, è salito sul podio tricolore per l’undicesima volta consecutiva, con all’attivo sette ori, due argenti e due bronzi. Stoyanov si è messo al collo il quarto oro, che si somma a un argento e a un bronzo.

I detentori, in un andamento a elastico, sono saliti 3-1, subito ripresi (3-3) e nuovamente avanti (6-3), per incrementare fino al 9-4. Sul 9-5 il servizio di Pinto in rete ha offerto cinque set-point agli avversari, a segno subito grazie a un diritto lungo di Amato.

Il secondo parziale non ha avuto storia ed è terminato sull’11-1 per Stoyanov e Rech. I due più giovani in apertura di terzo parziale hanno provato a tenere testa ai più esperti (2-2), ma è durata poco (6-2). Un’accelerazione di rovescio di Stoyanov ha gelato le velleità di rimonta (8-4) del novarese e del palermitano e di lì a poco sono arrivati sei match-point (10-6) il primo dei quali è stato sfruttato da Rech con una fiondata di diritto in risposta. Onore al merito del riconfermati campioni.

Per arrivare all’atto conclusivo Stoyanov e Rech Daldosso hanno trovato sulla loro strada e battuto per 3-0 (11-8, 11-5, 11-6) John Michael Oyebode e Gabriele Piciulin (Marcozzi Cagliari) e per 3-0 (14-12, 11-9, 11-6)  Damiano Seretti (Top Spin Messina) e Luca Bressan (Tennistavolo Castel Goffredo).

Pinto e Amato si sono fatti largo superando per 3-0 (13-11, 13-11, 11-4) Matteo Gualdi (Tennistavolo Villa d’Oro Modena) e Marco Antonio Cappuccio (Marcozzi) e per 3-1 (11-7, 7-11, 11-9, 11-4) Alessandro Baciocchi e Jordy Piccolin (Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre).