Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Mattia Crotti stagione 2017 2018Le insidie della trasferta non hanno condizionato un esito che sulla carta sembrava segnato. Nell’anticipo della terza giornata di ritorno di serie A1 maschile, che opponeva la prima della classe, l’Apuania Carrara, all’ultima, il Tennistavolo Norbello - Comuni del Guilcer, il pronostico è stato rispettato e il campioni d’Italia in carica si sono imposti per 4-0.

Nella palestra comunale di via Azuni, ha iniziato Mihai Bobocica, che ha superato per 3-0 Maxim Kuznetsov, e ha proseguito il russo Sadi Ismailov, anche lui bravo a non lasciare set a Romualdo Manna. Nel match più delicato Mattia Crotti (nella foto) ha prevalso per 3-1 sul nigeriano Seun Ajetunmobi. Il tecnico locale Francesco Esposito ha allora deciso di inserire l’ucraino Iurii Teteria al posto di Kuznetsov, ma la musica non è cambiata e il 3-0 a favore di Ismailov ha messo fine al confronto. I toscani salgono dunque a quota 17 e portano a tre punti il vantaggio sul Milano Sport, che disputerà il suo incontro del terzo turno sabato 24 febbraio a Cagliari, contro la Marcozzi.

«Siamo soddisfatti di questo risultato - spiega il coach carrarese Claudio Volpi - perché temevamo le complicazioni logistiche e ambientali del viaggio in Sardegna. Norbello in casa è stato capace di bloccare sul pareggio il Milano Sport e oltretutto all’andata ci aveva impegnato molto, aggiudicandosi due singolari. Tutti i nostri ragazzi, però, si sono espressi sui loro livelli e quindi la gara non ci ha riservato particolari patemi. Mattia aveva una partita ostica e nei primi due set c’è stato parecchio equilibrio, poi la situazione si è gradualmente delineata. Ajetunmobi è un giocatore atipico, difficile da inquadrare, e va affrontato con grande prudenza. Anche Teteria, entrato nel finale, è un atleta che fronteggiare nel modo giusto, se si vogliono evitare sorprese.  Insomma, ci teniamo stretti questi due punti e guardiamo avanti».