Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Ismailov 7503Nell'anticipo della settima e ultima giornata di andata di serie A1 maschile, l'Apuania Carrara ha vinto in casa della Top Spin Messina per 4-1, acquisendo la certezza di chiudere al comando solitario la prima metà della regular season. Mihai Bobocica ha fatto doppietta, con il 3-1 su Damiano Seretti e il 3-0 su Antonino Amato, e il russo Sadi Ismailov (nella foto di Michele Castellani) lo ha emulato, con i 3-0 su Maurizio Massarelli e Seretti. Per i siciliani Amato è stato l'autore del temporaneo pareggio, grazie al 3-1 su Mattia Crotti.

«In sede di pronostico - spiega il tecnico toscano Claudio Volpi - c'era qualche margine a nostro favore e in campo lo abbiamo confermato. Bobocica era avanti per 2-0 e nel terzo set era in vantaggio per 10-7. Ha avuto in totale cinque match-point e non li ha sfruttati e alla fine ha prevalso Seretti per 15-13. In questo sport non ci si può permettere di allentare un attimo la concentrazione e non ci sono margini sufficienti per giocare tranquilli. Nel quarto parziale, però, la partenza di Mihai è stata decisa e non c'è più stata storia.  Contro Amato è stato più continuo, anche se l'avversario non era nelle condizioni migliori. Ismailov è stato molto convincente, gioca un tennistavolo molto lineare e ha una buona tenuta atletica e buone gambe. Si sta rivelando un ottimo acquisto per il campionato italiano. Il successo di Amato su Crotti poteva essere nell'ordine delle cose e Antonino è stato bravo a conquistare il punto. Siamo campioni d'inverno, anche se non siamo a metà dell'opera, perché ci saranno i playoff e si deciderà tutto lì. Siamo comunque soddisfatti di come sta procedendo la stagione e ora ci concentreremo sulla Coppa Italia».

Il presidente messinese Giorgio Quartuccio fa un'analisi realistica della partita:<Carrara è più forte di noi e non era certamente questa l'occasione per muovere la classifica. Purtroppo Antonino era al 50%, essendo reduce da un'influenza, e nella sfida contro Crotti si è anche dovuto fermare. Seretti ha giocato molto bene contro Bobocica e ha lottato e lo stesso ha fatto Massarelli contro Ismailov, atleta molto ostico. Penso che tutti i ragazzi abbiano dato il massimo e che il pubblico si sia divertito. Nonostante l'anticipo, c'erano parecchi spettatori, venuti anche dalle altre province e dalla Calabria. C'è entusiasmo qui a Messina. Domani ci sarà il derby fra la Marcozzi e il Norbello e spero in un pareggio. A inizio del ritorno affronteremo lo stesso Norbello e il Cral Comune di Roma e cercheremo di non steccare>.