Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Jamila Laurenti e Valentina Roncallo 2Due sconfitte per le squadre cadette e juniores femminile nei tabelloni dei Campionati Europei Giovanili. Le ragazze di Antonio Gigliotti hanno ceduto per 3-1 alla favorita Francia e quelle guidate da Giuseppe Del Rosso e Sebastiano Petracca con lo stesso punteggio alle padrone di casa del Portogallo, in entrambi i casi con qualche recriminazione.

Nella categoria più giovane, di grandissima intensità è stata la sfida fra Jamila Laurenti e Camille Lutz. Nel primo parziale l'azzurra ha condotto quasi sempre, ma ad avere due palle decisive è stata la transalpina (8-10). Jamila gliele ha annullate ed è iniziato un duello infinito, in cui la nostra numero 1 ha chiuso a suo favore all'ottavo set-point, dopo averne neutralizzati cinque all'avversaria (22-20). Sfruttando l'abbrivio Laurenti al ritorno in campo è volata sul 4-0 e poi sul 7-1 e si è aggiudicata la frazione per 11-5.

Il terzo parziale è sembrato seguire lo stesso trend (4-1), invece la Lutz ha rimontato (6-6), sul 10-9 non ha concretizzato il primo set-point, ma le è andata meglio sul secondo (12-10). La francese ha preso coraggio e nella quarta frazione ha conquistato un margine ampio 7-2, che ha gestito al meglio (11-6). Alla "bella" Laurenti ha ritrovato il suo miglior gioco e con i primi sei punti consecutivi si è spianata la strada verso la vittoria (11-3). Nel secondo singolare Elisa Armanini è andata sul 3-0 contro Prithika Pavade, che però, una volta prese le misure, ha dominato il confronto (11-5, 11-3, 11-3).

Il doppio era il punto, sulla carta, determinante e le francesi sono partite lanciate, aggiudicandosi il primo set per 11-5. Nel secondo Laurenti e Valentina Roncallo (nella foto) hanno reagito (4-2) e hanno ampliato il vantaggio (9-4), impattando la situazione (11-6). Nel terzo parziale le azzurre hanno insistito (6-3), sono state rimontate (6-5) e hanno ripreso il largo (8-5).

In questo andamento a elastico, le transalpine con un break di 5-0 sono salite a due set-point (8-10) e al secondo hanno ottenuto il successo (9-11). Anche il quarto set è cominciato nel loro segno (5-2), ma Jamila e Valentina hanno rimontato (5-5). Sull'8-8 due turni di servizio della Pavade hanno fruttato altrettanti match-point, il primo dei quali ha siglato il 3-1.

Laurenti non si è fatta condizionare da quel risultato e nel primo set ha dominato la Pavade (11-3). Nel secondo ha sempre condotto e non ha avuto problemi ad aggiudicarselo per 11-6. Dopo il 4-2 per Jamila, il terzo parziale è stato più equilibrato (5-5). Dal 7-7 Pavade, con quattro punti vincenti in sequenza, ha accorciato le distanze (11-7).

La francese ha aperto con un poker anche il quarto set e Laurenti è rientrata in partita (5-5). Sul 6-6 un filotto di 5-0 per la Pavade ha rinviato il verdetto alla "bella". Come già accaduto nel primo singolare l'azzurra ha avuto una partenza ruggente (5-1). Dopo il cambio di campo, però, l'avversaria ha rialzato la testa (5-5).

Jamila ha ripreso il comando (8-6) ed è stata nuovamente raggiunta. La piccola Prithika si è procurata due match-point (10-8), entrambi annullati. Stessa sorte del terzo e del quarto. Il quinto è invece andato a buon fine (14-12) portando la Francia ai quarti di finale. L'Italia andrà a caccia di un posto dal nono al sedicesimo, incontrando domani alle 10,15 la Croazia.

Sul fronte juniores Marcella Delasa non è riuscita a capitalizzare due set di vantaggio (12-10, 11-9) ed è stata battuta in rimonta da Daniela Moura (11-5, 11-7, 11-9). Simona Ettari ha confermato la sua tempra di lottatrice, rimettendosi in carreggiata dopo aver perso primo e terzo set (7-11, 14-12, 4-11, 11-6), e al quinto ha prevalso su Raquel Martins (11-6). Martina Nino ha avuto la meglio nel primo set (11-7) e nei tre seguenti è stata Alexandra Pisco ad affermarsi (11-4, 11-9, 11-8).

Delasa ha battagliato all'inizio contro la Martins (11-13), è un po' calata (5-11), si è ripresa (11-6) e nel quarto set è tornata a faticare (5-11). Le portoghesi proseguiranno il loro percorso nel tabellone dal 17° al 20° posto, mentre le italiane domani alle 10,15 affronteranno l'Estonia per una posizione dalla 21ª alla 24ª.