Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Liang Jingkun allOpen dAustria 2018Oggi all'Open d'Austria è accaduto qualcosa che sembrava impossibile, almeno in questo momento, in cui il tennistavolo mondiale maschile sta vivendo un dominio incontrastato del 21enne Fan Zhendong. Il giovane cinese, al comando del ranking Ittf per l'ottavo mese consecutivo e capace di perdere solo una volta nell'ultimo anno, per mano del campione olimpico e iridato Ma Long, è stato sconfitto e già questa è una sorpresa clamorosa.

A riuscire nell'impresa non è stato nuovamente Ma Long, che ha problemi fisici da risolvere prima di poter pensare di tornare ai vertici, e neppure il numero 2 planetario Xu Xin, che domani giocherà la finale. È stato piuttosto il 22enne loro connazionale Liang Jingkun (nella foto di Rémy Gros), che la scorsa settimana aveva già affrontato la prima testa di serie a Stoccolma e si era aggiudicato il primo set (12-10), per poi cedere i quattro seguenti (5-11, 8-11, 6-11, 5-11).

Questa volta, invece, l'outsider, che aveva iniziato il suo torneo dai turni di qualificazione, ha perso il primo parziale, dopo aver avuto quattro set-point (10-12), vinto il secondo (11-9) e lasciato il terzo (6-11). Fin qui tutto normale, senonchè nel prosieguo il palcoscenico è stato tutto suo (11-7, 11-8, 11-9) e il colpo a sensazione anche. Liang attualmente è n. 80 del ranking e il suo record è il n. 30 del dicembre 2015.

Nel 2018 era già approdato in finale in Corea, dove però Fan Zhendong e Xu Xin erano assenti e aveva vinto il beniamino di casa Jang Woojin, e ai quarti al China Open e nel 2017 allo stesso terzultimo turno in Giappone e in Qatar. Era stato semifinalista in Svezia nel 2015, anno in cui, da junior, era stato selezionato per partecipare ai Mondiali di Suhzou, nei quali era uscito nei sedicesimi per mano di Zhang Jike.

Insomma non proprio un Signor Nessuno, però battere l'imbattibile non sembrava alla sua portata e neppure nelle corde di altri. Invece ce l'ha fatta e domani alle ore 13,50 proverà a prolungare il suo sogno contro Xu Xin, che ha inflitto un 4-0 (11-9, 11-7, 11-7, 11-6) al qualificato inglese Liam Pithford, autore dell'eliminazione del sette volte campione europeo Timo Boll.

Anche in campo femminile la finale sarà una questione cinese e non avrebbe potuto essere diversamente, siccome le semifinali erano altrettanti derby. In quello della parte alta la numero 5 del seeding Chen Meng si è imposta per 4-3 (11-9, 9-11, 11-8, 11-8, 8-11, 7-11, 11-6) sulla numero 1 Zhu Yuling. Nel match decisivo di domani alle 14,50 se la vedrà con la campionessa uscente Wang Manyu, che andrà a caccia della doppietta, dopo avere avuto la meglio per 4-1 (11-5, 9-11, 11-7, 11-2, 11-8) sulla qualificata He Zuojia.

A proposito di titolo, il primo a Linz è stato assegnato oggi nel doppio misto e alla loro prima volta insieme se lo sono presi Xu Xin e Liu Shiwen, che hanno superato per 3-2 (9-11, 11-6, 11-9, 10-12, 11-5) i taipeani Chen Chei-An e Che I-Ching.

Domani termineranno il doppio femminile, alle 13 con la sfida fra le giapponesi Hina Hayata e Mima Ito e le cinesi Chen Xingtong e Sun Yingsha, e il maschile, alle 15,50 con il confronto fra i coreani Jeoung Youngsik e Lee Sangsu e i nipponici Masataka Morizono e Yuya Oshima.

Tutti i match saranno trasmessi in diretta streamin al link https://tv.ittf.com/livestream/austrian-open-2018-table-1/1372127.