Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Jamila Laurenti e Matteo Mutti contro la Cina Giochi Olimpici Giovanili 2018Il secondo match del Gruppo D di qualificazione della gara a squadre mista dei Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires è terminato secondo pronostico. L'Italia è stata piegata dalla Cina per 3-0, ma nel singolare maschile il 17enne Matteo Mutti si è preso la soddisfazione di far tremare il campione individuale Wang Chuqin, disputando un match fantastico e costringendolo al quinto set.

Nella sfida femminile la 15enne Jamila Laurenti è stata superata per 3-0 (4-11, 7-11, 5-11) da Sun Yingsha. La medaglia d'oro olimpica di singolare ha avuto una partenza lampo (6-0) e il resto del set è stato una cavalcata verso la conclusione. Anche l'avvio del secondo parziale non ha lasciato scampo (7-1) all'azzurra, che però questa volta è riuscita a risalire fino all'8-4 e poi al 9-6, prima di cedere. Il via della terza frazione ha ripercorso quello delle precedenti (7-0), rendendo tardivo il tentativo di rimonta della reatina.

La presentzione della sfida a squadre miste contro la CinaFra i ragazzi si è invece lottato alla pari e Mutti ha perso, come anticipato, per 3-2 (4-11, 11-8, 7-11, 11-9, 8-11). Primo set agevolmente in archivio, dopo l'inizio ampiamente appannaggio del cinese (6-2). Nel secondo, invece, il mantovano ha tenuto testa all'avversario (3-3) e poi è passato a condurre (5-3). È stato appaiato (6-6), ma è sempre tornato avanti procurandosi tre set-point e chiudendo al secondo.

Nel terzo parziale Mutti ha sempre inseguito, ma è rimasto in scia e ha pareggiato a quota 7, prima di subire il decisivo break di 4-0. Alla ripresa del gioco Wang è salito da 2-2 a 5-2 e ha conservato il margine (7-4). Il lombardo ha ridotto il gap e sull'8-9 ha ribaltato la situazione, con tre punti consecutivi. Si è andati alla "bella" ed è proseguito l'equilibrio (4-4). Wang si è poi portato sul 7-4 e dall'8-6 si è issato a quattro match-point. Matteo gli ha annullato i primi due.

Il doppio misto contro i cinesiNel doppio misto ininfluente Matteo e Jamila sono stati battuti senza chance per 3-0 (3-11, 3-11, 2-11). Sono subito scivolati sotto per 8-1 e il primo set ha avuto vita breve. Anche nel secondo lo scatto degli azzurri è stato in salita (1-5) e l'esito ugualmente rapido. Stesso discorso nel terzo parziale (1-9) e finale secondo copione.

Nell'altra partita la Germania ha avuto la meglio sulla Nigeria per 3-0, con il 3-0 (11-3, 11-5, 11-4) di Franziska Schreiner su Esther Oribamise, il 3-0 (11-6, 11-7, 11-5) di Cedric Meissner su Azeez Solanke e il 3-0 (11-1, 14-12, 11-3) del doppio misto.

Questa sera la sfida delle ore 21 italiane contro i teutonici assegnerà dunque il secondo posto e l'accesso agli ottavi di finale.