Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Jamila Laurenti e Matteo Mutti doppio mistoL'Italia ha iniziato con una vittoria la fase a gironi della gara a squadre dei Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires, regolando per 3-0 la Nigeria. Nel primo singolare Jamila Laurenti ha avuto la meglio per 3-0 (11-4, 11-5, 11-6) su Esther Oribamise. Ha preso subito il comando (5-2) e, dopo essere stata avvicinata (6-4), ha messo a segno cinque punti consecutivi. Nel secondo parziale l'azzurra ha avuto un avvio ancora più deciso (6-1) ed si è procurata sei set-point, sfruttando il secondo. La terza frazione pareva chiusa quando la reatina è salita da 4-2 a 8-2, invece l'africana ha recuperato fino a 8-5. Sul 9-6 Laurenti ha conquistato gli ultimi due scambi, portando in vantaggio l'Italia.

Mutti non è stato da meno della compagna e ha prevalso per 3-0 (11-3, 11-8, 11-5) su Azeez Solanke. Senza storia il primo set, che ha visto il mantovano andare via senza problemi. Nel secondo, invece, c'è stata lotta, con l'africano anche in vantaggio,  fino al 6-6, poi un break di 3-0 ha rotto l'equilibrio e Mutti si è imposto agevolmente. Nel terzo Mutti è sempre stato avanti e dal 5-2 è andato a prendersi cinque match-point e ha concretizzato il primo.

Nel doppio misto Matteo e Jamila (nella foto di Pierluigi Roncallo) si sono imposti per 3-0 (11-4, 11-9, 11-4). Hanno messo il primo set sui binari giusti (9-1) e solo sul 10-2 Solanke e Oribamise hanno rimontato due punti. Nel secondo il divario si è ridotto e dal 7-4 i nigeriani hanno limitato i danni (7-6), rimanendo in scia fino al termine e cedendo di misura. Il gap è tornato ampio nel terzo parziale (7-2) e l'epilogo è arrivato rapidamente.

Nell'altra sfida del girone la Cina ha piegato la Germania per 3-0, con il 3-0 (11-4, 11-3, 15-13) di Sun Yingsha su Franziska Schreiner, il 3-0 (11-9, 11-7, 11-6) di Wang Chuqin su Cedric Meissner e il 3-0 (11-4, 11-9, 11-8 ) di Wang e Sun su Meissner e Schreiner.

A mezzanotte italiana gli azzurri incontreranno i cinesi e i tedeschi i nigeriani.