Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Sun Yingsha Giochi Olimpici Giovanili 2018Cina padrona anche ai Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires. A portarla in trionfo sono stati Wang Chuqin e Sun Yingsha (nella foto di Rémy Gros), che si sono aggiudicati i titoli di singolare. Wang era la testa di serie numero 6 e ha completato un filotto fantastico, che gli ha permesso di eliminare nei quarti lo svedese Truls Moregard, n. 3, in semifinale lo statunitense Kanak Jha, numero 2, e in finale il grande favorito, il giapponese Tomokazu Harimoto

Il 18enne cinese, che è il numero 105 della classifica mondiale assoluta, ha messo sotto il 15enne Wonder Boy, che occupa l'ottavo posto, per 4-1 (11-8, 5-11, 11-1, 13-11, 11-9), seguendo dunque le orme del suo connazionale Fan Zhendong, l'attuale capofila mondiale assoluto, che si era imposto quattro anni fa in casa, a Nanchino. Harimoto non è invece riuscito a imitare l'altro nipponico Koki Niwa, capace di salire sul primo gradino del podio nella prima edizione di Singapore.

Nel settore femminile la 17enne Sun ha avuto la sua consacrazione a cinque cerchi, dopo aver conquistato il titolo mondiale juniores l'anno scorso a Riva del Garda. Ha mantenuto lo scettro in patria, dopo che se lo erano assicurato Gu Yuting nel 2010 e Liu Gaoyang nel 2014. Nella capitale argentina da numero 2 del seeding ha prevalso per 4-1 (13-11, 9-11, 11-9, 11-9, 11-6) sulla n. 1, la 18enne nipponica Miu Hirano.

A completare i podi sono stati i 18enni Kanak Jha e Andreea Dragoman. L'americano è stato protagonista di una lotta terminata al set decisivo (6-11, 11-7, 13-11, 11-3, 8-11, 4-11, 11-9) contro il 17enne taipeano Lin Jun-Yu, ottenendo la seconda medaglia ai Giochi per il suo Paese, dopo il terzo posto di Lily Zhang a Nanchino

La romena ha avuto la meglio per 4-1 (8-11, 13-11, 11-9, 11-5, 11-9) sulla 18enne indiana Archana Girish Kamath. Secondo bronzo per l'Europa, che segue quello finito al collo del francese Simon Gauzy a Singapore.