Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

LogoFITET generica 14Come programmato durante l’ultima riunione della Commissione Impianti e Campi di Gara, che aveva evidenziato l’esigenza di formare professionalità nel settore dell’omologazione, ieri si è svolto a Terni, sede in questi giorni del Campionati Italiani, il primo corso per omologatori. A tenerlo è stata la stessa Commissione, presieduta da Silvio Magni e composta anche da Mauro Schiavone, Giuseppe Petralia e Mario Gabba. Magni ha relazionato sulle dimensioni dei campi di gara e sulle distanze minime che devono esistere al loro interno. Schiavone si è occupato delle normative del Coni a livello nazionale e Petralia ha parlato delle procedure di omologazione, dalla richiesta da parte del presidente di società alla verifica predisposta dal tecnico omologatore e al collaudo finale della commissione. Gabba ha partecipato attivamente, rispondendo ai quesiti sollevati dai corsisti. L’iniziativa ha riscosso notevole interesse e ha coinvolto ben 15 fra ingegneri, architetti e geometri.

«Dalla prossima stagione - spiega Petralia - l’omologazione degli impianti sarà un adempimento obbligatorio per le serie A1 e A2. Speriamo nel tempo di poterlo estendere agli altri campionati fino alla C1. Saranno anche omologati tutti i campi di gara che ospiteranno le attività individuali. Il corso ha suscitato parecchi interventi dei partecipanti e si è concluso con un test di valutazione sulle procedure di omologazione e sulle normative Coni per quanto riguarda l’impiantistica sportiva. Siamo contenti, perché tutte le persone presenti erano ex atleti o dirigenti e dunque facevano parte del mondo del tennistavolo. Verrà introdotto un Albo federale degli omologatori degli impianti e sarà effettuato un censimento di tutti gli impianti omologati dalla Federazione, per permetterne un monitoraggio che consenta di garantire lo svolgimento delle gare nella massima sicurezza. Entro fine anno sarà certamente organizzato un altro corso».

Commissione:

Silvio Magni (presidente)

Mario Gabba

Giuseppe Petralia

Mauro Schiavone.

Segreteria:

Alfredo Uccellini

Partecipanti:

Pier Paolo Botteon

Davide Caiani

Giovanni Calvagno

Giuseppe Crupi

Pierpaolo Curti

Luca D’Amico

Fabrizio Fantozzi

Monia Franchi

Antonio Gentile

Alessandro Marzi

Hansjorg H. Nock

Federico Rota

Sergio Ticca

Davide Valenti Radici

Francesco Vitali