Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Chiara Colantoni medaglia di bronzo al valore atleticoRiconoscimento di prestigio per Chiara Colantoni. Ieri la pongista romana è stata protagonista della premiazione, relativa all'anno 2015, che ha coinvolto tutte le eccellenze sportive della Regione Lazio.

Ha infatti ricevuto, nella sala congressi Fin delle Piscine del Foro Italico, la Medaglia di Bronzo al Valore Atletico, da parte del Coni Regionale, per il successo ottenuto nel doppio misto ai Campionati Italiani Assoluti. A consegnarle la medaglia e l'attestato sono stati il presidente della FITeT Lazio Domenico Scatena e il presidente federale Renato Di Napoli, con lei nella foto.

«Sono molto felice di questo premio - spiega Chiara - che arriva anche in un momento positivo della mia carriera, in cui sono riuscita a raggiungere il primo posto nella classifica nazionale. Spero di continuare su questa strada. Sabato in serie A1 recupereremo la partita contro il Norbello in Sardegna. Sarà un match importante da vincere, per il morale e per arrivare in una buona posizione al termine della regular season. Puntiamo ancora al terzo posto e sarà determinante la successiva sfida contro l'Eppan. A inizio marzo ci saranno a Riccione gli Assoluti. L'obiettivo principale sarà di conquistare il titolo di singolare e di fare bella figura anche nei doppi. Nel misto giocherò con Marco Rech e sarebbe bello fare centro per la quarta volta consecutiva. Nel doppio femminile sarò in coppia con Giulia Cavalli, con la quale a Molfetta due anni fa ci siamo piazzate seconde. Subito dopo, martedì 7 marzo, avremo con la Nazionale l'ultimo incontro di qualificazione agli Europei a squadre. Saremo in trasferta in Slovacchia e troveremo delle avversarie molto forti. Avremo un compito impegnativo, ma daremo il massimo».