Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

http://www.ftf.dk/forside/?cams=hentai-management-game&aad=0b Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Notizie

Podio singolare maschile Cadelbosco ottobre 2017Nicola Di Fiore ed Emilia Manukyan si sono aggiudicati i singolari del torneo Seniores che si è disputato a Cadelbosco Sopra (Reggio Emilia). Il 38enne toscano, in forza al Cral Comune di Roma, testa di serie numero 2, ha confermato la sua ottima forma, che in campionato gli ha finora permesso di battere Maurizio Massarelli e di costringere al quinto set il cinese Chen Shuainan.

follow Negli ottavi ha sconfitto per 3-0 (11-9, 11-6, 13-11) Lorenzo Galli (Pulcini Cascina Tennistavolo) e nei quarti ha dominato (11-5, 11-5, 11-8) Mattia Berardi (Juvenes Repubblica San Marino). Sfida molto impegnativa in semifinale, con Di Fiore avanti per 2-0, rimontato dal numero 3 Roberto Perri (Tennistavolo Romagnano) e infine capace di chiudere vittoriosamente (11-5, 11-9, 5-11, 6-11, 11-7).

In finale nella parte alta del tabellone era atteso il capofila Daniele Pinto (Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre), ma il novarese, dopo un turno senza patemi, con il 3-0 (11-8, 11-3, 11-4) su Andrea Pacileo (Apuania Carrara) e il 3-2 (11-7, 11-7, 10-12, 7-11, 11-8) nei quarti su Leonardo Milza (Tennistavolo San Polo), è stato eliminato a sorpresa dal bravissimo Amine Kalem (Tennistavolo Romagnano), numero 4 del seeding.

source site Il bronzo paralimpico di Rio è stato impeccabile e si è imposto per 3-1 (11-5, 6-11, 14-12, 11-8), impreziosendo una giornata che lo aveva visto prevalere nei sedicesimi per 3-0 (11-3, 11-4, 11-3) su Luca Mammi (GS Virtus Casalgrande), negli ottavi per 3-1 (11-3, 14-12, 10-12, 11-6) su Oleksandr Puyu (Tennistavolo Cus Bergamo) e nei quarti per 3-0 (12-10, 11-8, 11-9) su Sun Yuyao (Tennistavolo Reggio Emilia. In finale ha anche pagato la fatica e Di Fiore ha avuto la meglio meritatamente per 3-0 (11-6, 11-7, 11-6).

http://www.csen.it/?cams=shegotasslive Podio singolare femminile Cadelbosco ottobre 2017In campo femminile Manukyan (Eppan Tischtennis Raiffeisen) ha regolato nei quarti per 3-0 (11-2, 11-5, 12-10) Eleonora Trudu (Tennistavolo Norbello - Comuni del Guilcer) e in semifinale per 3-1 (11-7, 11-7, 7-11, 11-5) Tatiana Lago Morales (Pulcini Cascina Tennistavolo).

source Dall'altra parte Catalina Triboi (Tennistavolo Villa d'Oro Modena) è risalita (6-11, 11-5, 11-6, 11-8) contro Giuseppina Cacace (Tennistavolo Gasp Moncalieri) e in semifinale ha stoppato per 3-1 (11-8, 2-11, 12-10, 11-9) nel derby di famiglia la sorella e compagna di società Cristina, che nei quarti aveva messo fuori in recupero per 3-2 (6-11, 6-11, 11-3, 11-8, 11-2) la numero 1 Marina Nikolic (Tennistavolo Vicenza). Nella partita conclusiva Manukyan ha piegato Catalina Triboi per 3-1 (11-9, 11-6, 9-11, 11-7).

chatroom with webcam Podio singolare Allievi Terni ottobre 2017Ha lasciato il segno Andrea Puppo (nella foto), che a Terni si è affermato nel tabellone Allievi. Il portacolori del Tennistavolo Genova era la testa di serie numero 1 e ha iniziato  la sua marcia nei sedicesimi, battendo per 3-0 (11-2, 11-3, 11-4) Samuele Nardi (CIATT Firenze).

L'ha proseguita negli ottavi, non concedendo set (11-2, 11-8, 11-7) a Costantino Cappuccio (Anspi Tennistavolo Cortemaggiore), e nei quarti, riservando lo stesso trattamento (11-6, 11-9, 11-6) ad Andrea Scardigno (Circolo Tennistavolo Molfetta).

Nessun problema per lui, in due set su tre, anche in semifinale, con il 3-0 (11-3, 12-10, 11-6) su Leonardo Bassi (Tennistavolo Castel Goffredo). La finale gli ha proposto l'ostacolo di Simone Sofia (Top Spin Messina) e il genovese ha sofferto fino al 6-8 del secondo parziale, prima di avere la meglio per 3-1 (8-11, 11-9, 11-7, 11-5).

Il siciliano, partito come numero 3, ha avuto un percorso più travagliato. Nei sedicesimi si è imposto per 3-1 (7-11, 11-2, 11-8, 11-2) su Edoardo Caldarola (King Pong) e negli ottavi per 3-1 (11-6, 16-14, 7-11, 11-5) su Salvatore Coppolino (Sportni Krozek Kras).

Più facile il suo compito nei quarti, segnati dal 3-0 (11-4, 11-9, 11-4) su Antonio Giordano (Tennistavolo Ennio Cristofaro), e in semifinale, con il 3-0 (11-8, 11-5, 11-7) su Shasa Pellizzon (US Trevignano), bravo a estromettere nei quarti per 3-1 (11-9, 11-8, 6-11, 11-4) il numero 2 Tommaso Maria Giovannetti (King Pong) .

Ottimo Bassi, classe 2004, che ha concesso un anno di esperienza ai suoi avversari e si è assicurato il terzo posto, per 3-0 (11-6, 11-7, 12-10) su Pellizzon.

Podio singolare Allieve Terni ottobre 2017Non ci sono state sorprese nel tabellone Allieve del primo torneo giovanile della stagione. Al PalaTennisTavolo "Aldo De Santis" di Terni sono arrivate nei quarti sette delle prime otto teste di serie e in semifinale le prime quattro.

A vincere è stata la numero 1 Evelyn Vivarelli (Eppan Tischtennis Raiffeisen), nella foto, che ha sconfitto in finale per 3-0 (12-10, 11-8, 11-9) Aurora Cicuttini (Tennistavolo Castel Goffredo). Vivarelli è arrivata in carrozza al match decisivo, eliminando per 11-4, 11-9, 11-5 negli ottavi Silvia Indelicato (regaldi Novara), per 11-6, 11-4, 11-5 nei quarti Angela Annunziata (Tennistavolo Asola), che nel turno precedente aveva fatto saltare le gerarchie teoriche, superando per 3-1 (11-7, 7-11, 11-7, 11-8) Elena Thai Kim Lan (Tennistavolo Castel Goffredo), e in semifinale con un triplice 11-9  Andrea Giulia Ricupito (Tennistavolo Torino).

Cicuttini, n. 3 del seeding, negli ottavi ha prevalso per 3-0 (11-9, 11-5, 11-8) su Celeste Leogrande (Tennistavolo Ennio Cristofaro), nei quarti per 3-1 (11-9, 11-7, 8-11, 11-4) su Erika Stanglini (Regaldi Novara) e in semifinale per 3-1 (11-4, 8-11, 11-9, 11-5) sulla n. 2 Gaia Smargiassi (Polisportiva P.G. Frassati).

Nella finale per il terzo posto, bella lotta fra Ricupito e Smargiassi, con successo andato  alla torinese al quinto set (5-11, 11-7, 11-9, 7-11, 11-6).

Nicole Arlia TerniLa prima giornata del torneo nazionale giovanile di Terni si è conclusa con la disputa del singolare Ragazze, che ha registrato la vittoria della favorita Nicole Arlia (Tennistavolo Castel Goffredo), nella foto di Michele Castellani, che non ha concesso alle avversarie neppure un set.

In quel PalaTennisTavolo "Aldo De Santis" che due settimane fa l'aveva vista esordire in serie A1, l'atleta castellana ha battuto negli ottavi per 11-2, 11-4, 11-2 Giorgia Sulis (Tennistavolo Torino), nei quarti per 11-6, 11-3, 11-7 Martina Tirrito (Eos Enna) e in semifinale per 11-3, 11-3, 11-8 Miriam Benedetta Carnovale (Tennistavolo Piscopìo).

Nel match decisivo la sfida è stata più equilibrata e Chiara Rensi (Dlf Poggibonsi) ha comunque dovuto cedere per 11-9, 12-10, 11-7. Anche la toscana, che era la numero 3 del tabellone, ha fatto fino in fondo il suo dovere, arrivando in finale con un bellissimo percorso netto. Ha superato negli ottavi per 11-9, 11-4, 11-5 Emli Salliu (Tennistavolo Castel Goffredo) e nei quarti per 11-7, 12-10, 11-4 Chiara Zanetta Regaldi Novara).

In semifinale si è presa la rivincita nei confronti di Caterina Angeli (Tennistavolo Acli Lugo), che l'aveva sconfitta agli scorsi Campionati Italiani, con i parziali di 11-4, 11-9, 11-9. Sono salite sul podio le prime quattro teste di serie e nella partita per il terzo posto Angeli ha avuto la meglio per 3-2 in recupero (8-11, 7-11, 11-4, 11-7, 11-5) su Carnovale.   

Podio singolare Ragazzi Terni ottobre 2017Al suo primo impegno nella nuova categoria ha sfiorato subito la vittoria. Daniele Antonio Spagnolo (Eos Enna) era la testa di serie numero 5 ed è arrivato in finale nel singolare Ragazzi del torneo giovanile di Terni. A batterlo per 3-2, rimontando da 0-2 (9-11, 6-11, 11-3, 11-9, 11-1), è stato Federico Vallino Costassa (Tennistavolo Torino), secondo atleta del seeding.

Il subalpino ha raggiunto senza problemi la semifinale, superando negli ottavi per 3-0 (11-6, 11-3, 11-4) Gabriele Donato (Tennistavolo Genova) e nei quarti per 3-0 (11-6, 11-8, 11-4) Lorenzo Mariani (Tennistavolo Lomellino). Nel penultimo turno lo ha impegnato maggiormente un altro classe 2006 come Giacomo Allegranza (Cus Torino), che lo ha costretto ai vantaggi nel primo set e gli ha sottratto il secondo (13-11, 3-11, 11-7, 11-6).

Spagnolo ha eliminato negli ottavi per 3-0 (11-6, 11-5, 11-8) Daniele Rossi (Maior Tennistavolo) e nei quarti ha avuto la meglio per 3-1 (8-11, 11-7, 11-8, 11-3) su Giovanni Novi (Tennistavolo Avellino). In semifinale ha compiuto l'impresa di giornata, sconfiggendo in un'autentica battaglia per 3-2 (6-11, 11-8, 11-4, 5-11, 11-7) Andrea Giai (Tennistavolo Torino), il capofila del tabellone. Quest'ultimo si è dunque dovuto accontentare del gradino più basso del podio, in coabitazione con Allegranza, che si è imposto per 3-1 (11-6, 12-14, 11-8, 11-7) nell'incontro per il terzo posto.

Pala De Santis TerniScatterà domani al PalaTennisTavolo "Aldo De Santis" di Terni il primo torneo nazionale giovanile della stagione, che, a differenza degli scorsi anni, avrà una durata di tre giorni Domani si svolgeranno le gare di Ragazzi (inizio alle ore 12,30) e Ragazze (15,30), sabato di Allievi e Allieve (8,30) e Giovanissimi e Giovanissime (14) e domenica di Juniores maschili e femminili (8,30).

Le tre giornate saranno coperte dalla diretta streaming sulla Web Tv della FITeT, alla quale si potrà accedere cliccando qui o sul banner presente sulla home page del sito federale.

In tutte le competizioni si disputeranno due tabelloni, con l'assegnazione di tutte le posizioni. Atleti e atlete che si classificheranno al primo e al secondo posto nei gironi saranno ammessi al tabellone A, che alla fine determinerà il vincitore e la vincitrice del torneo, gli altri proseguiranno il loro percorso nel tabellone B.

Le prime quattro teste di serie delle categorie Allievi/e e Juniores maschili e femminili saranno esentate dalla prima fase e promosse direttamente al tabellone.

Il programma agonistico comprende anche sabato due tornei Seniores a Cadelbosco Sopra (Reggio Emilia) e a Casamassima (Bari) e domenica altrettanti appuntamenti per Veterani, nelle stesse sedi. Sul fronte paralimpico, si giocherà sabato e domenica a Linera Santa Venerina (Catania).

Liu Shiwen alla World Cup 2017

Dopo l'entusiasmante versione maschile, andata in scena a Liegi con il successo in finale del tedesco Dimitrij Ovtcharov sul connazionale Timo Boll e il cinese Ma Long al terzo posto, davanti al francese Simon Gauzy, da domani a domenica si svolgerà a Markham, in Canada, l'Uncle Pop World Cup femminile.

A contendersi il trofeo saranno 20 pongiste. La campionessa olimpica e mondiale Ding Ning, ha rinunciato per le non perfette condizioni fisiche ed è stata sostituita dall'altra cinese Liu Shiwen (nella foto di Amit Vyas). Ci saranno poi le vincitrici delle manifestazioni continentali, ovvero l'egiziana Dina Meshref per l'Africa, la cinese Zhu Yuling per l'Asia, la statunitense Lily Zhang per il Nord America, la cilena Paulina Vega per l'America Latina, l'australiana Jian Fang Lay per l'Oceania e l'olandese Li Jie per l'Europa.

A loro si aggiungeranno le seconde e le terze delle competizioni asiatica ed europea, le giapponesi Kasumi Ishikawa e Miu Hirano e la tedesca Sabina Winter e la svedese Matilda Ekhlom, che ha preso il posto della teutonica Petrissa Solja, le atlete che si sono qualificate sulla base del ranking, l'austriaca Liu Jia, l'ungherese Georgina Pota, le taipeane Chen Szu-Yu e Cheng-I-Ching, la coreana Sun Hyowon e le hongkonghesi Doo Hoi Kem e Lee Hi Ching, la rappresentante del Paese ospitante Zhang Mo e la romena Elizabeta Samara, che ha ricevuto una wild card.

Gli occhi sono puntati su Liu Shiwen, che è imbattuta in questa manifestazione e andrà a caccia del suo quinto successo, dopo quelli del 2009 a Guangzhou, 2012 a Huangshi, 2013 a Kobe e 2015 a Sendai. Se ci riuscirà, staccherà le altre cinesi Wang Nan e Zhang Yining, che ne hanno totalizzate quattro come lei. 

Le prime otto del ranking Zhu Yuling, Liu Shiwen, Ishikawa, Hirano, Cheng-I-Ching, Doo Hoi Kem, Li Jie e Samara saranno esentate dalla prima fase a gironi ed entreranno in gioco nella seconda a eliminazione diretta, con le prime e le seconde dei quattro gruppi da tre che coinvolgeranno le altre 12. Tutti i match saranno sulla distanza dei quattro set su sette.  

Markham è sei ore indietro rispetto all'Italia. Le partite saranno visibili in streaming sulla itTV al link https://tv.ittf.com/livestream/ittf-women-s-world-cup-table-1/1004764

Non sono invece previste trasmissioni televisive in Italia. 

Racchette di ClasseIl Consiglio Federale ha deciso di aderire, a partire da quest'anno, al progetto scolastico “Racchette di Classe”, cui la FITeT parteciperà in collaborazione con la Federazione Italiana Badminton (FIBA) e la Federazione Italiana Tennis (FIT),  che ne ha la supervisione.

L'iniziativa, sviluppata in accordo con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e con il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, realizzerà dunque una sinergia fra tre sport di racchetta, ponendosi in pieno accordo con quanto previsto per la scuola primaria dalle Indicazioni Nazionali per i Curricola.

"Racchette di classe", inquadrandosi all’interno del Progetto Nazionale "Sport di Classe", è indirizzato alle tre classi finali della scuola primaria (3ª, 4 ª e 5 ª) e propone un’attività ludico-ricreativa e di giocosport, inserendo gradualmente anche l’aspetto tecnico-tattico e di confronto.

L’impianto organizzativo prevede attività in ambito curricolare, ovvero rivolta a tutta la classe, ma anche extra-curricolare, per coloro che intendano continuare l’attività oltre l’orario scolastico. In ambito curricolare sono previsti almeno 6 incontri della durata di un'ora.

In ambito extra-curricolare, le attività, a libera adesione da parte delle famiglie, si svolgeranno al di fuori dell’orario scolastico propriamente detto, presso le società che si saranno rese disponibili. È previsto il tesseramento dei ragazzi a carico delle Federazioni proponenti. Il tesseramento è presupposto necessario per poter usufruire della copertura assicurativa. Si terranno almeno quattro incontri di 1h30', mezz'ora per ogni sport, e si disputerà anche un torneo all'italiana.

A conclusione, una rappresentativa delle classi (2 maschi e 2 femmine) che risulteranno vincenti nell’ambito delle tre prove (Mini-Badminton, Mini-Tennis e Mini-Tennistavolo) sarà ospite delle tre Federazioni per la Festa Finale Nazionale di “Racchette di Classe”, organizzata nella prima metà di maggio 2018 al Foro Italico di Roma, nell’ambito degli Internazionali BNL d’Italia di tennis.

Per maggiori informazioni e chiarimenti, si possono consultare:

l'informativa a firma del presidente Renato Napoli

il progetto completo di "Racchette di Classe"

Le società interessate ad aderire devono compilare il modulo presente al link  https://form.jotformeu.com/72432017305344 e inviarlo entro il 30 novembre 2017.

Matteo Gualdi in azione 1Lo Zerosystem Villa d'Oro Modena e la Marcozzi Cagliari si sono aggiudicati i recuperi della prima giornata di serie A2 maschile. Nel girone A i romagnoli si sono imposti per 4-2 in trasferta sul Tennistavolo Romagnano, grazie alla doppietta di Matteo Gualdi, nella foto, (3-0 su Elia Bonetti e su Roberto Perri) e ai successi di Marco Sinigaglia (3-1 su Perri) e Lorenzo Guercio (3-1 su Bonetti). Bravissimo il campione paralimpico Amine Kalem, che nelle fila piemontesi ha battuto per 3-2 sia Guercio sia Sinigaglia. In classifica al comando c'è il TT Sarnthein Raiffeisen con sei punti, seguito da Villa d'Oro, A4 Verzuolo Scotta, Tennistavolo Reggio Emilia Ferval e Milano Sport Tennistavolo - Vittoria con quattro, Metalparma Tennistavolo San Polo con due e Redentore 1971 Este e Romagnano con zero.

Nel girone B i marcozziani non hanno lasciato scampo a Palermo alla Falcon, con una vittoria a testa di Stefano Tomasi (3-0 su Patrizio Mazzola), Makanjuola Kazeem (3-0 su Giovanni Caprì), Marco Antonio Cappuccio (3-2 su Rocco Conciauro) e John Michael Oyebode (3-1 su Caprì). In graduatoria i sardi hanno appaiato al primo posto a quota 6 il Tennistavolo Genova e alle spalle della coppia di testa ci sono il Campomaggiore Terni e Il Circolo Prato 2010 (3), l'Apuania Carrara e il Tennistavolo Torre del Greco (2) e la Falcon e il Vi.Ga.Ro. Siracusa (1).

Tennistavolo Lomellino Cipolla Rossa di BremeNell'ultimo incontro del terzo turno di A1 maschile il Tennistavolo Lomellino - Cipolla Rossa di Breme (nella foto di Michele Castellani) ha sconfitto per 4-0 la Top Spin Messina, conservando il primo posto in classifica. L'ucraino Viktor Yefimov ha messo la sfida sui binari giusti, battendo per 3-2 Antonino Amato. Jordy Piccolin ha avuto la meglio per 3-1 su Alessandro Di Marino e su Amato e in mezzo Alessandro Baciocchi ha prevalso per 3-1 su Damiano Seretti.

«Prima dell'inizio del match - spiega il tecnico vigevanese Andrea Montanari - ho chiesto ai ragazzi con chi avrebbero voluto giocare se avessero avuto la possibilità di scegliere e sulla base delle loro risposte abbiamo girato la formazione, schierando Jordy come numero 1, Viktor da 2 e Alessandro da 3. Sono usciti gli accoppiamenti che avremmo sperato e gli esiti ci hanno dato ragione. Amato è stato un avversario durissimo, costringendo alla "bella" Yefimov e contro Piccolin, fra due atleti che si conoscono a memoria, tre parziali su quattro sono terminati alla "bella". Questa per noi è una vittoria molto importante. Come avevo già detto Jordy, se giocherà sempre così, difficilmente perderà con qualche italiano e Alessandro ancora una volta ha dimostrato di essere solido e di non scoraggiarsi mai. Yefimov finalmente, dopo aver ceduto il primo set ad Amato, cercando sempre di sparare a tutta velocità, nel prosieguo ha tirato la prima palla meno forte, per poi accelerare dopo. La Top Spin è una compagine equilibrata, capace di fare risultato contro chiunque. Per quanto ci riguarda, se i nostri si esprimono tutti come sanno siamo un gruppo competitivo, che può giocarsela almeno per i playoff. Non abbiamo ancora visto il vero Yefimov e confidiamo che continui a migliorare».

In graduatoria il Lomellino comanda dunque a quota sei, seguito a cinque da Apuania Carrara e Aon Milano Sport, a tre da Cral Comune di Roma e Top Spin, a due dal Calzitaly Castel Goffredo e a zero da Tennistavolo Norbello - Comuni del Guilcer e dalla Marcozzi Cagliari.